Cos'è il tracciamento dei contatti? 

Il tracciamento dei contatti è un processo già utilizzato in molti Paesi e comunità in tutto il mondo per identificare e informare coloro che sono entrati in contatto con persone positive al COVID-19 per ridurre l’esposizione e il contagio. Ciò è obbligatorio per tutti i viaggiatori che entrano negli Stati Uniti, compresi i cittadini statunitensi e i residenti. 

Ti sarà chiesto di indicare il tuo indirizzo negli Stati Uniti e un numero di telefono. Queste informazioni, oltre ai recapiti che hai fornito durante l’acquisto del biglietto o al check-in, saranno condivise con i CDC attraverso l’Ufficio doganale e di protezione dei confini (Customs and Border Protection, CBP) degli Stati Uniti.*

Se dopo il volo viene identificato un caso sospetto a bordo, i CDC collaboreranno direttamente con le autorità sanitarie locali per contattarti e fornire istruzioni di follow-up per test e/o potenziale isolamento. 

Il follow-up dei viaggiatori è a discrezione dei dipartimenti sanitari e può essere considerato dalle giurisdizioni che implementano misure di sicurezza.

*Consulta l’informativa sulla privacy di Delta per maggiori dettagli. Per maggiori informazioni, visita www.CDC.gov, si apre in una nuova finestra o www.CBP.gov, si apre in una nuova finestra, oppure consulta il documento Valutazione dell’impatto sulla privacy per il sistema di informazioni anticipate sui passeggeri del CBP, si apre in una nuova finestra.


Chi deve partecipare?

Delta e i propri partner globali stanno collaborando attivamente con le nostre agenzie governative, i responsabili sanitari e le autorità per l’aviazione civile per offrire viaggi più sicuri in ogni fase.

Per tutti i viaggiatori diretti negli Stati Uniti come destinazione finale o in coincidenza, inclusi i cittadini e i residenti negli Stati Uniti, è necessario il tracciamento dei contatti.

Per gli altri viaggi internazionali, tu e le persone incluse nel tuo itinerario potete partecipare volontariamente se viaggiate su un volo operato da Delta o con un biglietto di compagnie aeree partner globali con un segmento operato da Delta.


Domande frequenti

I centri CDC richiedono che i dati di tracciamento siano inoltrati per chiunque entri o abbia una coincidenza negli Stati Uniti. Consigliamo di verificare prima di partire con le autorità locali di origine e destinazione per assicurarsi di avere le informazioni aggiornate.

Quando partecipi al tracciamento dei contatti, i centri CDC collaboreranno con le autorità sanitarie locali per ridurre ulteriormente l’esposizione.  

Il follow-up dei viaggiatori può includere: 

  • Contattare i viaggiatori 
  • Fornire istruzioni su cosa devono fare i viaggiatori se manifestano sintomi compatibili con COVID-19 
  • Possibile check-in intermittente nelle due settimane successive all’arrivo 

Per supportare il tracciamento dei contatti, Delta chiede ai passeggeri di fornire il proprio indirizzo di destinazione negli Stati Uniti e un numero di telefono. Queste informazioni, oltre ai recapiti che hai fornito durante l’acquisto del biglietto o al check-in, saranno condivise con i centri per il controllo delle malattie (Centers for Disease Control, CDC) attraverso l’Ufficio doganale e di protezione dei confini (Customs and Border Protection, CBP) degli Stati Uniti utilizzando i canali preposti per il sistema di informazioni anticipate sui passeggeri (Advance Passenger Information System, APIS). Conserveremo queste informazioni nei nostri sistemi per non più di quanto necessario per raggiungere gli obiettivi di tracciamento dei contatti o secondo quanto richiesto dalla CBP.


Consulta l’Informativa sulla privacy di Delta per maggiori dettagli. Per maggiori informazioni, visita CBP.gov, si apre in una nuova finestra o CDC.gov, si apre in una nuova finestra, oppure consulta il documento Valutazione dell’impatto sulla privacy per il sistema di informazioni anticipate sui passeggeri del CBP, si apre in una nuova finestra.