Limitazioni TSA sulle polveri


A partire dal 30 giugno 2018, entrano in vigore i nuovi requisiti dell'Amministrazione per la Sicurezza dei Trasporti (TSA) per i voli internazionali verso gli Stati Uniti, che invitano i clienti a sistemare le sostanze polverulenti superiori ai 350 ml/12 oz. nei loro bagagli registrati. Nota: 350 ml/12 oz. è la dimensione standard di una lattina di bibita negli Stati Uniti. Le polveri nei bagagli a mano possono richiedere un secondo controllo e, se la polvere non viene approvata dagli ufficiali di sicurezza, non potrà essere portata nella cabina dell’aeromobile.

  • Le sostanze polverulenti sono descritte come particelle asciutte e fini prodotte dalla macinazione, dalla triturazione o dalla disintegrazione di una sostanza solida (ad es. farina, zucchero, caffè macinato, spezie, latte in polvere e cosmetici).
  • Alcune polveri saranno escluse dai controlli secondari, inclusi alimenti per neonati, polveri per uso medico e resti umani.
  • Per i clienti in partenza dagli Stati Uniti e/o dai suoi territori, la TSA ha già implementato procedure per le sostanze polverulenti ai controlli di sicurezza.

Per maggiori informazioni, visita la pagina dei controlli di sicurezza sul sito web della TSA alla voce "carry-on baggage screening" (controlli dei bagagli a mano).